Vincenzo Caruso CTU Tribunale di Napoli

Vincenzo Caruso CTU Tribunale di Napoli | Gioielleria Caruso Napoli

Vincenzo Caruso CTU Tribunale di Napoli

Vincenzo Caruso CTU Tribunale di Napoli

Vincenzo Caruso CTU Tribunale di Napoli  – Perito Estimatore Orafo: Iscritto all’albo COL N° 2893 – C.C.I.A.A di Napoli – Civile COL N° 1004 e Penale COL N° 455

Vincenzo Caruso Candidato al Consiglio Comunale di Napoli

Vincenzo Caruso CTU Tribunale di Napoli

Perito Orafo iscritto all’Albo dei consulenti tecnici d’ufficio del Tribunale di Napoli (CTU); libero professionista ex legge 4/2013, Il Perito Caruso in qualità di Gemmologo, ha conseguito le Certificazioni presso L’Istituto I.G.I di Anversa nel 2005 con il massimo dei voti in seguito si é specializzato in Social Media e Web Marketing  presso Ilas Accademy di Napoli.

Dopo il Master in Social Media e Web Marketing si perfeziona in ambito Civile e Penale come Perito.

Attualmente é iscritto al N° 1004 Civile e al N° 455 Penale presso la Procura di Napoli, abilitato alla Certificazione, alla Verifica e alla Valutazione in termini monetari di beni preziosi ed orologi in ambito Civile e Penale.

Il ruolo sia di CTP che di CTU, è svolto sia presso il Tribunale che la Procura ed è commissionato o da soggetti privati o da autorità competenti.

 

Iscritto nell’Albo dei Periti ed Esperti presso la Camera di Commercio di Napoli al N° 2893 ha svolto numerosi incarichi professionali sia in ambito civile che in ambito penale. Collabora in qualità di C.T.U con le Procura di Napoli. Oggi opera con il suo Team di Consulenti Tecnici nel settore Orafo “Cosimo Caruso e Melania Caruso” entrambi Periti Estimatori Del Tribunale e Procura di Napoli nel suo studio a Napoli sito in Piazzetta Orefici, 7  presso la Gioielleria Caruso Cosimo nel Cuore del centro storico “Borgo Orefici”.

Certificato di Iscrizione all’albo dei CTU Tribunale di Napoli

Facciamo un attimo chiarezza su alcuni punti importanti per capire la figura professionale:

 

Il Perito: colui che per la sua esperienza e professionalità è chiamato ad eseguire una perizia. E’ chiamato perito quando opera espressamente per incarico del giudice in materia penale.

Il Consulente Tecnico: colui che per la sua esperienza e professionalità assume un incarico paragiudiziario nella stesura di una perizia. In una causa civile, il giudice può affidare l’incarico ad un perito che prende il nome di Consulente Tecnico d’Ufficio (C.T.U). Se ad affidare l’incarico ad un perito è invece una delle due parti contrastanti in sede di giudizio, l’incaricato prende il nome di Consulente Tecnico di Parte (C.T.P).

Lo Stimatore: colui che per la sua esperienza e professionalità è chiamato ad eseguire una stima.

La Perizia: stima e giudizio fatto da un perito; consulenza e relazione predisposte dal perito.

La Stima: assegnazione del valore ad un bene.

Il Valore: prezzo in moneta attribuito al bene.

 

Che cosa è un CTU?

Le Consulenze Tecniche (CTU o perizie) vengono disposte dal Giudice all’interno di un procedimento giuridico (civile o penale, sia per adulti che per minorenni) al fine di permettere l’acquisizione di importanti informazioni che guidino il Giudice stesso nel prendere le migliori decisioni nel Processo.

Che cosa fa il CTU del Tribunale?

Il CTU viene, dunque, nominato dal Giudice, con il compito è quello di fornire perizie e risposte tecniche, esaurienti e sintetiche per agevolare la formulazione della decisione finale.

Che differenza c’è tra CTU e perito?

Mentre il CTU è il consulente tecnico d’ufficio, nominato dal giudice, in ambito civile, il Perito è il consulente del giudice ma in ambito penale. Non c’è differenza tra CTU e Perito, cambia solo l’ambito civile o penale. Il CTP è invece il consulente tecnico di parte, quindi il consulente di una delle parti.

 

Business Card – Vincenzo Caruso Perito CTU Tribunale Napoli

Consulenza Tecnica

Perizia Tecnica e Relazione di Stima | Gioielli Caruso

La consulenza tecnica è l’esame compiuto da un esperto qualificato, condotta con lo scopo di attribuire a un prezioso una serie di parametri che lo connotino da un punto di vista costruttivo ed estetico.

Una perizia eseguita correttamente è fondata su l’analisi dei materiali gemmologici:

Tipologia dei metalli usati

– Tipologia delle lavorazioni usate
– Datazione storica
– Analisi dello stato di usura
– Analisi delle gemme incastonate

A seguito di una consulenza tecnica si può richiedere un eventuale relazione di stima. Generalmente è richiesta su un gioiello o su una gemma mai stimati in precedenza e di cui i possessori o i destinatari (eredi, assegnatari, ecc.) intendono – o hanno la necessità – di conoscere il valore, oppure per confermare o meno il valore di un gioiello o di una gemma a distanza di anni dall’acquisto, o ancora, in una controversia, sia giudiziale che extra-giudiziale, per fissare i termini di un risarcimento o di una frode.

La consulenza tecnica va richiesta ad un Perito Estimatore orafo iscritto alla Camera di Commercio per ricevere assistenza nei seguenti casi:

Apertura di cassette di sicurezza

per la valutazione del contenuto prezioso da rilasciare ai legittimi eredi secondo le vigenti norme di legge.

Divisione Ereditaria

per la valutazione di beni preziosi lasciati in eredità per un eventuale ripartizione in quote.

Nomina CTP in cause civili e penali

per la valutazione per beni preziosi, oggetto di contestazione tra le parti in procedimenti civili o penali.

gioielli-caruso-servizi-e-consulenza

Prenota il tuo appuntamento

Puoi prenotare un appuntamento semplicemente chiamando allo 081 554 49 22 oppure compilando i campi in basso.

    Acconsento al trattamento dei miei dati in merito alle legge GDPR del 2018.

    Vincenzo Caruso CTU Tribunale di Napoli

    Condividi questo post

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *