Anello in oro giallo con agata bianca

-27%

Anello in oro giallo con agata bianca

Anello in oro giallo con agata bianca | Gioielleria Caruso Napoli

Anello in oro giallo con agata bianca

1.860,00 1.360,00

Disponibile

1.860,00 1.360,00

 

METALLO :

Natura: Oro 18 kt

Rodiatura: Giallo

Peso:  11,05 g

 

PROPRIETA’ GEMMOLOGICHE DELL’AGATA:

Formula chimica: SiO2 – Diossido di silicio

Struttura cristallina: Criptocristallina – Microcristallina aggregata (trigonale)

Colore: Tutti i colori, insieme di più colori e a bande

Durezza: 6.5 – 7 sulla scala di Mohs

Indice di rifrazione: 1.530 – 1.540

Densità: 2.60 – 2.64

Fessura: Assente

Trasparenza: Da semitrasparente a opaco

Doppia rifrazione o birifrangenza: Fino a 0.004

Lucentezza: Pallido – Spento

Fluorescenza: Variabile secondo le bande, giallo, verde, blu-bianco; abbastanza intenso.

 

Il prodotto verrà consegnato nell’astuccio Gioielli Caruso con Certificato di Garanzia fotografico!

  • Descrizione
  • Recensioni (0)

Descrizione

Origini e fonti Agata

L’agata fu scoperta intorno al terzo o quarto secolo (AC) da Teofrasto, un filosofo greco che attribuì il nome alla pietra dal fiume in cui fu trovata, ‘Achates (in greco: A?????), un fiume che si trova in Sicilia, Italia, e al quale è stato attribuito un altro nome, Dirillo.
Le pietre di agata, oggi disponibili sul mercato, provengono da depositi sparsi in tutto il mondo tra i quali quelli che si trovano in Myanmar, Brasile, Uruguay, Argentina, Messico, Botswana, India, Australia e USA.
L’agata si trova di solito a fianco di numerosi altre rocce soprattutto di tipo vulcanico. L’agata si forma frequentemente all’interno di tasche nelle rocce ignee, sedimentarie e metamorfiche come il granito, il melafiro e il porfido. I depositi di diossido di silicio che normalmente prendono la forma di una mandorla o sono sferici come una palla, continuano a crescere per periodi molto lunghi e parallelamente, durante il processo, si formano delle bande. Gli esemplari a bande sono chiamati agata, mentre alle pietre uniformi e ben amalgamate si da il nome di calcedonio, corniola, agata muschiata o altri specifici appellativi commerciali.
L’Agata è una gemma appartenente alla famiglia del Calcedonio dalle molteplici tonalità e disegni. Le sue striature colorate rendono ogni esemplare unico e irripetibile.

Nome

Il nome Agata deriva dal fiume Achates in Sicilia, oggi chiamato Dirillo.
Formazione Agata – Anello in oro giallo con agata bianca
Le Agate si formano nelle cavità delle rocce vulcaniche sotto forma di depositi a forma rotondeggiante o a mandorla. Le tipiche striature dell’Agata sono dovute all’ossidazione del manganese, del ferro e di altri minerali.

Composizione chimica Agata

L‘Agata è un Calcedonio striato a bande concentriche, che possono essere di differenti colori o di un colore unico. L’Agata appartiene al gruppo dei Quarzi microcristallini.

Storia Agata

L’Agata è una gemma molto desiderata fin dai tempi antichi, sia per la sua bellezza sia per la sua durezza: in Oriente era usata già nel 3000 a.C. per scopi decorativi e pratici, come per la produzione di vasi. Nel mondo delle gemme ha trovato e il suo uso come pietra preziosa, come cammeo e come sigillo. Nell’Antica Roma erano particolarmente amate le Agate intagliate, ossia gemme lavorate con una tecnica particolare di taglio, grazie alla quale potevano essere incise secondo un disegno o una figura.
Nella Bibbia l’Agata viene citata nel secondo libro di Mosè come una delle gemme del pettorale di Aronne. La Sardonice, una varietà di Agata, appartiene alle dodici pietre che composero le fondamenta del muro di Gerusalemme.
Anche nel Medioevo l’Agata è stata una gemma particolarmente amata. Era usanza, ad esempio, legare un’Agata alle corna dei buoi come influsso positivo per il futuro raccolto.

Caratteristiche Agata

Le Agate mostrano striature colorate sulla loro superficie; i singoli strati di queste meravigliose bande colorate possono essere trasparenti o anche opachi con una forte fluorescenza dalle tonalità gialle, bianche o marroni.
Le differenti colorazioni sono causate dalla presenza di ferro e di manganese. Gli strati dell’Agata possono mostrare diverse intensità di colori, ma all’interno del geode sono pressochè identici.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Anello in oro giallo con agata bianca”

Cresta WhatsApp Chat
Invia tramite WhatsApp